About

Casetta Verde è il nome di un laboratorio autogestito che ha a cuore la rigenerazione di Parco Cavallo Pazzo, un piccolo parco di quartiere situato nel cuore di Garbatella.

Casetta Verde nasce da un invito di Casetta Rossa (www.casettarossa.org), uno spazio gestito da attivisti e attiviste impegnati a diffondere una cultura dell’autogoverno.

Nell’ottobre del 2011 la Casetta Rossa ha pubblicamente invitato il quartiere e la cittadinanza a un processo partecipato per riqualificare l’area verde adiacente alla Casetta e denominata “Parco Cavallo Pazzo”.
A questo invito ha finora risposto un gruppo eterogeneo di abitanti che frequenta da tempo sia il parco sia la Casetta Rossa.

L’idea trainante di questo invito – la costruzione dal basso di un bene comune – è stata accolta da tutti noi come occasione per contribuire a migliorare un luogo che in qualche misura ci appartiene, perché si trova nel cuore del nostro quartiere, perché i nostri figli vi trascorrono il tempo libero, e perché, con la presenza attiva della Casetta Rossa e attraverso le molteplici attività culturali proposte dall’Associazione Bristol, il parco rappresenta per tutti noi un polo di attrazione.

Ci siamo incontrati diverse volte dall’ottobre 2011, cercando di capire quali fossero i problemi e le risorse del parco. Abbiamo toccato diversi aspetti: i conflitti sociali, la qualità dei luoghi, il benessere e il malessere quotidiano. Lo abbiamo fatto anche pensando alle diverse utenze e fasce generazionali.
Il lavoro fatto insieme ci ha portato a individuare una serie di questioni, che vorrebbero essere oggetto di una più ampia condivisione con gli abitanti del quartiere e con quanti volessero abbracciare con noi questo percorso sperimentale.

Intendiamo proseguire il lavoro di progettazione del parco finalizzandolo da un lato verso la ricerca di una utenza più ampia e dall’altro verso un approccio pratico. Imparare a progettare il parco attraverso la pratica è quanto ci proponiamo di fare attraverso le iniziative che si ripetono nel tempo: laboratori di auto-costruzione (finalizzati alla realizzazione di allestimenti più o meno temporanei come al recupero e all’istallazione di panchine, tavolini, sedie, bacheche informative, giochi per i bimbi) e corsi-laboratori di giardinaggio (orientati alla conoscenza, alla cura, alla valorizzazione delle specie vegetali). Entrambi i laboratori sono pensati come strumenti pedagogici per apprendere competenze e tecniche finalizzate alla ri-generazione del parco, ma anche come medium relazionali per condividere le soluzioni progettuali attraverso il lavoro di gruppo. Ci auspichiamo che i percorsi dei laboratori possano convergere nella sperimentazione di nuovi interventi di architettura naturale (realizzata con le piante).

Chiunque abbia il desiderio di raggiungerci e di progettare insieme il parco è il benvenuto!

 

 

Annunci